Pagine

domenica 25 novembre 2018

Il dramma di Akil commuove Raccontami o Musa


È L’Appello di Akildi Gaetano Lia, il racconto vincitore della terza edizione

del Premio “Raccontami, o Musa…”, edizione 2018. Una storia commovente che parla di guerre, di tragedie, di bambini sotto le bombe, di emigrazioni forzate, di stragi del mare, di disperati salvataggi, di un’umanità impazzzita. 


Decretato, dunque, il vincitore della terza edizione del concorso letterario nazionale promosso dall’associazione culturale “Musamusìa” di Licata, presieduta dall’artista Lorenzo Alario.

La giuria ha così deciso:

1° posto per il racconto   L’Appello di Akildi Gaetano Lia di Monterosso Almo, in provincia di Ragusa;

- 2° posto per il racconto Capolinea, di Elena Musso di Agrigento(

- 3° posto per il racconto Il ritorno, di Maria Grazia Alia di Partanna, in provincia di Trapani. 

Ritenuti meritevoli di segnalazione i racconti:

Il viaggiodi Barbara Vizzolini di Gallarate, in provincia di Varese; 

Come la ginestra, di Anastassija Sofia Tortorici di Ribera, in provincia di Agrigento.

 

Attribuito anche un Premio Speciale al gruppo classe della IIIC dell’Istituto Comprensivo “Guglielmo Marconi di Licata, per il racconto “Domani un altro sogno”.

 

Tema della terza edizione del concorso Raccontami, o Musa: “Il viaggio”.

 

La cerimonia di premiazione si terrà il prossimo 15 dicembre 2018ore 17:30, presso l’Aula Magna del Liceo Classico “Vincenzo Linares di Licata.


L’associazione Musamusìa ha chiamato in giuria:  Angela Mancuso (direttrice artistica del premio), Giusy Di Franco, Franca Bosa, Rosaria Merro, docenti di Lettere,  Raimondo Moncada (scrittore, giornalista). 


L’associazione culturale “Musamusìa” ringrazia quanti, da diverse parti d’Italia, hanno partecipato con una propria opera qualificando e onorando la terza edizione del premio letterario “Raccontami, o Musa…”.

Un premio che cresce di anno in anno dando la possibilità a tanti scrittori di confrontarsi e di misurarsi su temi affascinanti, e a Licata di farsi conoscere per il suo lato migliore, poetico, creativo, letterario. È la Sicilia più bella, da conoscere, da approfondire, da visitare. Non a caso in questa terra sono nati grandissimi letterari e poeti, con record di Nobel. 

 

Nessun commento:

Posta un commento