Opere




"Mafia ridens (ovvero il giorno della cilecca)" è un romanzo umoristico pubblicato dalla casa editrice siciliana Dario Flaccovio Editore
La storia è ambientata in Sicilia, l'isola dell'autore. 
Il protagonista è Calogerino, inteso Lillo, un bamboccione quarantenne, rimbecillito dalla televisione, dai genitori, dall’assenza di vita sociale. Per tirare fuori la parte latitante di se stesso, la televisione gli mette in testa una stramba idea: diventare il mafioso più spietato che la storia spietata della mafia abbia mai conosciuto. Farà solo ridere. 





Dal Partenone di Atene al Putthanone di Akragas 
Sempre più rovente, ancora più comica. E' la seconda edizione della mitica opera “Dal Partenone di Atene al Putthanone di Akràgas”. 
Dopo il successo del 2012, la nuova edizione si presenta arricchita di nuovi aneddoti, nuove storie, nuove battute, nuova copertina. Tra le nuove, scottanti rivelazioni quella della esatta localizzazione all'interno del Tempio di Giumenta della stanza dove il Putthanone praticò il celeberrimo rito del "Bengo Bengo".







"Ti tocca anche se ti tocchi" è l'opera di ingegno umoristico di Raimondo Moncada. Con la giusta alchimia riesce a toccare un argomento di per sé sensibile con raffinata acutezza e con la giusta sfacciata sensibilità. Lo scrittore, umorista ed editorialista Lino Buscemi così scrive del libro “Ti tocca anche se ti tocchi” in una recensione sul quotidiano La Repubblica: “C' è modo e modo di raccontare con spirito allegro un argomento che allegro non è. Le quasi 100 pagine del libro sono piene di sarcasmo e di comicità che mettono a nudo le immancabili ipocrisie ed i falsi comportamenti che emergono, in tutta la loro goffaggine (talvolta inconsapevole) prima, durante e dopo le onoranze funebri".




Romeo e Crocetta


“Romeo e Crocetta” è la trasposizione in lingua sicula dell’opera pensata in inglese col titolo The Most Excellent and Lamentable Tragedy of Romeo and Crocet. 
È l’opera primigenia da cui William Shakespeare ha copiato a piene mani per scrivere il meno noto “Romeo e Giulietta”. La differenza tra l'opera shakesperiana e quella moncadiana è che la prima fa piangere mentre la seconda fa ridere. 




La dissacrante ironia dell’Odissea di Raimondo Moncada dal teatro si sposta in libreria. Lopera "Ulissi, i froci e ‘na troia", questo il sottotitolo, diverte anche i lettori dopo avere divertito gli spettatori. L’arma è sempre la solita: la satira. E che satira!
È la sua prima opera di teatro-cabaret (ha debuttato nel mese di aprile nel 2004 al Teatro della Posta Vecchia di Agrigento), divenuta libro nell’estate del 2005.
“Il mito di Ulisse – scrive nella presentazione l’autore - va in frantumi. Il poema omerico diventa farsa. L’eroe leggendario, celebre per la sua forza, l’astuzia, l’intelligenza, il coraggio diventa un cretino, “u babbu do paisi”.




Il Peccato di Eva



La creazione in una risata! Lo scrittore agrigentino Raimondo Moncada ha generato l’opera teatrale “Il peccato di Eva”. Si tratta di un testo “originale”, così come è originale il peccato che racconta.
L'originalità, visto l'argomento, non era facile. 
La genesi de “Il peccato di Eva” è stata come un’alluvione universale, un ciclone devastante. Raimondo Moncada ha rivisitato in chiave moderna, l’origine del mondo e dell’umanità.
Si racconta in modo divertente “la prima volta” di due imbarazzatissimi Adamo ed Eva che, attratti irresistibilmente l’uno verso l’altro come dei magneti, non sanno però come fare, da dove cominciare. “In fondo – dice Raimondo Moncada – ad Adamo ed Eva dobbiamo l’umanità. Hanno fatto storia".




Babbaluci


Le corna e il gossip popolare sulle corna. Di tradimento coniugale e di tanto altro ancora si parla in chiave ironica nel film “Babbaluci”, sottotitolo “Quando spuntano le corna”, il lungometraggio scritto e diretto da Raimondo Moncada. Il film è liberamente ispirato al libro umoristico “Ti tocca anche se ti tocchi”.
Il film è stato prodotto dall’Associazione Culturale “Emanuela Loi” di Agrigento. E’ stato girato nell’estate del 2008 a Joppolo Giancaxio (per gli esterni) e ad Agrigento (per gli interni). Il montaggio è stato ultimato nel 2009.



L'arma più efficace

"L'arma più efficace" è un cortometraggio scritto e diretto da Raimondo Moncada e prodotto dall'associazione Culturale "Emanuela Loi".
Il cortometraggio dura venti minuti e ha per protagonisti studenti e insegnanti dell'Ipia Enrico Fermi. Il film tratta, con umorismo, il tema della lotta contro la cultura mafiosa.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...