domenica 16 giugno 2019

Palma meglio di Roma per top model


“Trinità dei Monti? Meglio!” ma molto, molto meglio. Il paragone è tra Trinità dei Monti e la chiesa Madre di Palma di Montechiaro con tutto il suo contesto. A fare il confronto, che non regge (perché l’area della chiesa Madre è un capolavoro di bellezza), è Giuseppe Marino, da me chiamato Pino, perché amico e perché mio mezzo compaesano. Lui è palmese, come è palmese mia mamma e come erano di Palma mio nonno Peppe e mia nonna Carmela (se vogliamo essere precisi mia nonna è originaria di Naro, ma ha vissuto una vita intera nella “Città del Gattopardo” che ispirò Giuseppe Tomasi di Lampedusa, non mia nonna ma il paese); e come sono palmesi altri parenti, a Palma e in giro per il mondo.

Giuseppe Marino, non è una persona qualsiasi conosciuta su Facebook, un contatto insomma. È amico nella vita reale e questo l’ho già detto sopra e lo ripeto sotto per i distratti. Per chi non lo conoscesse, ha rivestito ruoli prestigiosi nella pubblica amministrazione. L’ultimo incarico è stato quello di commissario straordinario dell’ex Provincia Regionale di Agrigento dopo avere diretto l’Agenzia provinciale delle Entrate. Adesso si gode la pensione, vivendo e facendo vivere la bellezza della nostra terra e del nostro mare (è un conoscitore dei suoi fondali e dei suoi mezzi fondali e anche della sua superficie). 


Fatta questa doverosa premessa, come non condividere la sua pubblica riflessione su Palma ora che a Palma di Montechiaro, così come ad Agrigento e a Sciacca, si accenderanno i riflettori di due stilisti di fama planetaria come Dolce e Gabbana. Due siciliani che, scegliendoci, ci stanno dicendo: dopo di noi, accendeteli pure voi i riflettori sulle meraviglie della nostra e vostra terra ma che state aspettando? Fatevi promotori di bellezza e non di bruttezza, ognuno nel suo piccolo, ognuno nel proprio proprio profilo Facebook. E nel proprio profilo social Pino Marino ci illustra: 

“La chiesa Madre di Palma di Montechiaro è una delle opere più significative del barocco siciliano. Suggestiva la posizione, in cima ad una scalinata scenografica, visibile da lontano, anche di passaggio dalla statale, sembra un paesaggio fatato, grazie ai due campanili laterali dalla sommità rotondeggianti, con due banderuole a forma di antico vessillo, circondata da palazzi nobiliari dello stesso periodo, si affaccia sul mare Mediterraneo come un palcoscenico di Hollywood e, certamente, renderà incantevole come un set di moda a cielo aperto, l’evento mondiale della sfilata di moda di Dolce e Gabbana del 4 Luglio che porterà Palma di Montechiaro con i suoi monumenti al centro del mondo”.

Io già mi immagino, sfilare nella scalinata della chiesa Madre, con le più belle top model del pianeta e con me Pino Marino. E in ogni parte del mondo, guardando la tv, a farci i complimenti e ad applaudire: “Finalmente la Sicilia promuove la vera bellezza”. 

Raimondo Moncada 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...