venerdì 5 dicembre 2014

Di ccà ti trasi e di ddà ti nesci


Sento. 
Le mie orecchie sentono. 
Ci sono volte, però, in cui non sentono o non vogliono sentire. 
Lo sento. 
Come sento ogni volta la voce che mi dice: "Di ccà ti trasi e di ddà ti nesci". 
È una voce che parla siciliano, la mia voce di dentro. 
La sento. 
Sempre. 
E mi stordisce. 

Raimondo Moncada 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...