sabato 28 settembre 2013

Diversi esclusi dalla pubblicità e non solo


Gay? Perché? 
Ci sono cose che conviene non dire. Ci sono veli che non si debbono alzare.
Nelle pubblicità, e non solo, vengono sempre esclusi tipi come me: bassi, brutti, senza capelli, pelosi, asimmetrici, malfatti. Solo bonazzi e bonazze, masculuna e fimminuna. Si mira alla perfezione per non guastare l'occhio di chi guarda. Non è solo questione di gay. Ma di diversi, diversi da un modello imposto, diversi dal modello che noi stessi, come consumatori, vogliamo vedere o immaginare. 
Perché nella lettura dei telegiornali vengono preferiti modelli e modelle? Miss e Mister? I giornalisti di normale bellezza durano poco in video. Perché? 
Io, mi dicono, non potrei mai interpretare al cinema e a teatro il Principe Azzurro, solo il Re Marrone e il Sovrano Beige.
 I comunicatori, i pubblicitari, i cineasti, dovrebbero chiedermi scusa. È da una vita che voglio impersonare Sandokan. Non ho il phisique du role, mi hanno sempre detto. Sono rimasto me stesso a interpretare me stesso. 

Raimondo Moncada 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...