sabato 9 febbraio 2013

Da Parigi l’idea di un ponte gonfiabile per il Verdura


Ci sono anche i ponti gonfiabili, come esistono gonfiabili i canotti, i salvagente, le bambole. Non esistono solo i viadotti in acciaio o in cemento armato. Tra le tante soluzioni originali già prospettate dal nostro blog (vedi il post Crollo Ponte Verdura, spuntano le automongolfiere) c’è anche quella del trampolino, per superare l’emergenza venutasi a creare in provincia di Agrigento nella strada statale 115, in seguito al crollo del Fiume Verdura.
La soluzione è anche un invito al gioco, a usare il proprio corpo, a divertirsi sospesi nell’acqua ad ammirare il paesaggio circostante. 
Il progetto che vi mostriamo in queste foto è dello studio di architettura AZC, Atelier Zundel Cristea. Gli amici architetti, i geniali Irina Cristea e Grégoire Zündel, hanno ideato un ponte trampolino gonfiabile da collocare sul fiume Senna, a Parigi, sfruttando l’idea dello spostamento ludico. Per passare da una riva all’altra del fiume, si gioca e si rimane stupiti, saltellando, del fascino dell’antica città e della Torre Eiffel. Il progetto è stato presentato nell’ambito di un bando per la costruzione di un attraversamento sospeso nei pressi del ponte di Bir​​-Hakeim. 
La struttura è composta da tre grossi moduli circolari gonfiabili, contenenti al loro interno dei tappeti elastici. I tappeti ci rimandano la mente alle reti da circo. 
Ogni modulo è di 30 metri di diametro.
Se adottata anche sul fiume Verdura, tra la Sciacca-Ribera, sarebbe senz’altro una meravigliosa attrazione turistica. 




















Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...