lunedì 1 ottobre 2012

Per la prima del "Putthanone", in fila come l'iPhone 5

Parte il tour di presentazioni dell’atteso, sospirato, amato, nuovo libro dell’autore umoristico Raimondo Moncada: “Dal Partenone di Atene al Putthanone di Akràgas”. Si comincia dalla storica ed ellenica Licata. L’appuntamento è per sabato 13 ottobre 2012 alle ore 18 al Caffè Letterario di Marina di Cala del Sole.
È un evento da non perdere e che nessuno perderà per non perdersi e sentirsi perdenti. 
Licata è già in fermento. Le famiglie si stanno organizzando con panini e panelle, pasta a forno, arancine, calzoni. 
Qualcuno si è già messo in fila come l'iPhone 5 per accaparrarsi un posto in prima fila. 
La paura degli organizzatori è che quel giorno a Marina di Cala del Sole cali tutta la Sicilia e che ci sia lo stesso pienone - con conseguenti problemi di ordine pubblico - che si è registrato nel teatro dell’Addolorata ad Agrigento a metà settembre.
Speriamo bene. Incrociamo le dita delle mani e le dita dei piedi. Se ci riusciamo, incrociamo dita, diti e dite. E dato che ci siamo, incrociamo pure braccia e gambe.  
La presentazione è affidata alla poetessa, scrittrice, insegnante di Latino e Italiano (non le manca niente!) Angela Mancuso.
Ci sarà la partecipazione straordinaria del cantautore campobellese Cesare Lo Leggio dei Quelked di Cesare. 
Per l'occasione, sarà presente anche l'autore: Raimondo Moncada. "Questa non me la perdo!" ha dichiarato Moncada alle Agenzie di Stampa.  

Ma che cosa è questo libro? Di cosa parla? Perché tutti ne parlano e tutti lo vogliono?

Dal Partenone di Atene al Putthanone di Akràgas” è una storia che mette a nudo la Agrigento di due millenni e mezzo fa, che mette a nudo tutta la Magna Grecia, che mette a nudo tutti. A occhio nudo, la storia che narra di una straordinaria scoperta archeologica: il ritrovamento, nella Valle dei Templi, dei resti del tempio della dea Giumenta, Putthanonès di nomen e di factus, la dea che amò generosamente e gratuitamente il mondo intiero e dal mondo intiero altrettanto generosamente ricambiata, senza distinzione di razza, forma e religione. Amata a razzo da atei, agnostici, fedeli e infedeli. 
Una dea di profonda umanità e di umana profondità. 
Durante la presentazione di Licata, la prof poet scrittric Angela Mancuso e l’autore Raimondo Moncada si addentreranno nei meandri più reconditi della storia antica. Scaveranno, esploreranno, esploderanno, riporteranno alla luce verità celate e censurate 
dalla storia ufficiale e sottoufficiale da due millenni e mezzo.
Un incontro da non perdere, o da perdere solo per gravi e giustificati motivi. La prof Angela Mancuso pretenderà la giustificazione firmata dai genitori ed anche dai nonni. 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...